Sospensione del mutuo e Tremonti bonds

Sospensione-mutuo-Tremonti Qualche mese fa avevo scritto in merito al cosiddetto decreto Tremonti bond e all’obbligo di sospendere le rate del mutuo imposto alle banche che avessero fatto ricorso ai Tremonti bonds. Tale obbligo di sospensione delle rate per 12 mesi valeva per i clienti che avevano perso il lavoro o si trovavano in cassa integrazione.
Qualche mese fa appunto sembrava che fossero molte le banche in procinto di sottoscrivere i Tremonti bond, ma le cose sembrano essere cambiate. Ad oggi solo il Banco Popolare di Verona e la Banca Popolare di Milano hanno sottoscritto i
Tremonti Bonds. Sembra certa anche la sottoscrizione da parte del Monte dei Paschi di Siena.

Rimane invece ancora incerta la decisione dei due più grandi gruppi bancari italiani: Unicredito e Intesa Sanpaolo. Unicredito sembra ormai avviata ad effettuare un aumento di capitale che elimini la necessità di ricorrere ai Tremonti bonds. L’aumento di capitale indicato sarebbe addirittura di 4 miliardi di euro, che fa seguito all’aumento già avvenuto a febbraio di 3 miliardi. Anche il Gruppo Intesa Sanpaolo sembra deciso a non ricorrervi e per trovare i soldi necessari ad aumentare il capitale di garanzia sta studiando la vendita di importanti assets (tra cui Fideuram) e un prestito obbligazionario subordinato. Fa un po’ specie che stante le attuali condizioni, Banca Intesa dovrebbe garantire un tasso fisso sull’obbligazione pari a circa l’8,5-9%, tasso più alto rispetto ai Tremonti bonds (senza considerare inoltre i costi di emissione).

Si rimane un po’ perplessi di fronte alle scelte dei due maggiori Gruppi. A pensare male si potrebbe effettivamente ipotizzare che il tentativo di evitare a tutti i costi i Tremonti bond siano i vincoli imposti alle remunerazioni del top management.

Nel frattempo per il problema della sospensione dei mutui per le persone in difficoltà a causa di perdita definitiva o temporanea del lavoro (ma non solo) qualcosa sembra muoversi. Nei prossimi giorni scriverò un articolo sul tema.

----------------------------------------------------------------------------------------
Aggiornamento 21 ottobre 2009: oggi è stato annunciato l'accordo con l'ABI per la moratoria di un anno sul pagamento delle rate del mutuo. Prossimamente scriverò un articolo dettagliato sul tema. Abbonati gratuitamente cliccando su feed o inserendo la tua mail nel box sulla prima colonna a destra per essere subito aggiornato quando pubblicherò nuovi articoli sul tema.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento