Investire in azioni Apple, Facebook, Amazon?

Spesso ricevo richieste sull'investimento in azioni delle grandi società tecnologiche. Mi riferisco in particolare a Amazon, Apple, Facebook, Google ma anche Tesla e le start up cinesi. Tutte società i cui titoli hanno avuto un costante aumento negli ultimi anni. Rimane il fatto che siano azioni rischiose per il piccolo investitore, da valutare nell'ambito di una strategia più ampia di investimento.

In questo articolo però, invece di approcciare l'argomento basandomi sugli aspetti finanziari, mi interessa concentrarmi di più sulla storia e la filosofia di queste aziende. E per farlo, utilizzo i libri scritti su queste società e i loro fondatori.

Promozioni sui conti correnti per fine 2017

Siamo ormai in vista di fine anno e di regali di Natale. Anche le banche ogni tanto fanno regali, segnalo quindi alcune promozioni attualmente attive sui conti correnti online.

Con i magri rendimenti dei conti deposito spesso è più efficiente cercare di sfruttare queste promozioni, soprattutto se in palio ci sono buoni Amazon che, potendo esser spesi su vari oggetti, sono quanto più vicino ad un premio in denaro.
Ecco quindi una lista delle offerte attive per fine 2017 (ognuna ha una scadenza diversa, alcune scadono già a novembre, per cui verifica sul sito).

Pensioni e welfare, Pir e alti dividendi

Pensioni e welfare, Pir e azioni con alti dividendi, nuovi sistemi di pagamento:  sono i temi della consueta rassegna stampa settimanale.


Pensioni e Welfare


La maggioranza dei lavoratori è conscia del fatto che oggi il sistema pensionistico è di tipo contributivo. In pratica quindi si riceverà una pensione proporzionale ai contributi pagati nell’intero arco di vita lavorativa. E’ un sistema più equo per il lavoratore e più sostenibile a livello sistemistico.
Molti lavoratori però pensano che i contributi che stanno pagando serviranno per la loro pensione futura. In linea teorica sì, nella pratica però il sistema è a ripartizione, ciò vuol dire che chi lavora paga, con i suoi contributi, la pensione di chi già lo è. E domani dovrebbe contare sui contributi di chi sta lavorando.

Nuovo Btp Italia novembre 2017 - 2023

Torna il BTp Italia, il titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana. Da lunedì 13 novembre al 15 novembre 2017 sarà possibile per i piccoli risparmiatori sottoscrivere, presso banche e Poste (anche online) la nuova emissione.

btp italia novembre 2017


Caratteristiche

Nessuna eclatante novità per la nuova edizione del Btp Italia. Il titolo avrà scadenza a 6 anni, dal 20 novembre 2017 al 20 novembre 2023, e avrà un tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito pari a 0,25%. Il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà comunicato al termine del collocamento.

Inoltre, come di consueto, riconosce un premio fedeltà (il 4 per mille del valore nominale acquistato) ai soli risparmiatori individuali che lo hanno messo in portafoglio al momento dell'emissione e lo hanno detenuto fino a scadenza.

Risparmio, diamanti, euribor e fondi obbligazionari

Consueta rassegna stampa del week-end con vari temi legati alle banche e al risparmio.

Risparmio degli italiani
L'interessante indagine "Gli italiani e il risparmio" elaborata dall'Ipsos rivela come stia tornando la fiducia tra gli italiani ma non per quanto riguarda il risparmio.: si conferma una forte tendenza a mantenere i risparmi liquidi, sul conto corrente (67%, contro il 49%% del 2001), e cala la quota degli investitori (29%, nel 2001 era il 47%).
http://www.repubblica.it/economia/2017/10/30/news/acri-ipsos_aumenta_la_fiducia_nel_futuro_il_risparmio_tiene_ma_si_spende_di_piu_-179694127/