Aumento polizza RC Auto nel 2010?

Come abitudine, ad ogni inizio anno si accende la polemica sui costi a cui andranno incontro gli italiani nel corso del nuovo anno. Anche nel 2010 ovviamente le polemiche non mancano, tra queste l’ennesima sull’aumento dei premi delle polizze RC Auto, l’assicurazione più comune essendo obbligatoria per legge.

Vediamo in dettaglio le previsioni e soprattutto a fine pagina i consigli su come difendersi da questi rincari.

Stime sugli aumenti delle polizze auto

Le stime sugli aumenti dell’assicurazione RCA come al solito sono fatte dalle associazione dei consumatori. In particolare Federconsumatori-Adusbef hanno stimato un aggravio del premio RCA di circa 130 euro, pari ad un aumento del 15% medio. In realtà non sono sempre chiare le cifre espresse dalle associazioni dei consumatori, troppo spesso tese più ad “urlare” per conquistare le prime pagine piuttosto che fare un’azione seria di tutela dei consumatori. In effetti i dati riportati sono quelli presenti sul sito di Federconsumatori, ma poi si leggono cifre diverse del tipo “per Federconsumatori l’rc auto nel 2010 sarà più cara del 2,73%” o “il rincaro medio dell’assicurazione auto si aggira sul 4% con punte addirittura del 15%”.

E’ però sicuramente vero che nel 2010 ci saranno degli rialzi nei premi delle polizze RC Auto che colpiranno soprattutto le categorie già più tartassate: i giovani che presentano un tasso di sinistrosità  molto alto ed i residenti del meridione, a causa delle numerose truffe organizzate in questa zona.

I motivi dei rincari

I motivi che causano l’incremento dei premi della polizza auto sono anzitutto ovvi leggendo i bilanci delle Compagnie Assicurative. Nel 2009 molte Compagnie sono in perdita sul ramo auto a causa dell’aumento degli incidenti, dell’aumento del danno medio risarcito e della continua pratica delle truffe assicurative esercitata soprattutto in alcune zone. Non vi è dubbio però che tra i fattori debba essere considerata anche una organizzazione non ottimale delle Compagnie, in particolare in merito alla rete di vendita e ad i processi di gestione dei sinistri.

Probabilmente sarebbe anche da rivedere il sistema delle classi, che forse (anche per alcuni interventi legislativi) non rispetta fino in fondo le differenze tra i patentati: oltre il 55% sono in 1ª classe, solo il 2% nell’ultima (14ª).

Infine un rincaro è preventivabile se si considera che dall’11 dicembre, il massimale minimo per l'assicurazione Rca sarà per legge portato dagli attuali 775.000  euro a tre milioni di euro per poi salire ulteriormente a 6 milioni entro l'11 giugno 2012. L’aumento dei massimali è dovuto al recepimento della Quinta direttiva europea sull’auto che tende ad uniformarli per tutta la Comunità.

Come difendersi?

Per difendersi dagli incrementi dei premi c’è un solo modo: essere proattivi e non subire le decisioni degli altri. E’ un discorso che ho ripetuto più volte, non solo per le assicurazioni, ma anche per i conti correnti o i finanziamenti. Su Banca del Risparmio ho scritto vari articoli sul tema.

Del resto oggi hai molte possibilità di scelta e di confronto:
  1. valuta le offerte delle Assicurazioni Online. Non sempre si risparmia, ma per esempio se sei un guidatore prudente puoi ottenere sconti di oltre 200 euro. In Italia solo il 5% delle polizze sono fatte online, un tasso molto basso confrontato con quello europeo, per esempio in Gran Bretagna sono il 60%. Eppure fare un preventivo online non costa nulla e ci si mette solo qualche minuto;
  2. utilizza i siti di confronto online come
    per esempio:
  3. dove potrai valutare e confrontare le offerte di più Compagnie con pochi click. In 5 minuti potrai farti un'idea di quanto potresti pagare presso altre Compagnie Assicurative.
Comincia a valutare le altre offerte anche qualche mese prima della scadenza della tua Rc Auto, altrimenti rischi il rinnovo tacito della polizza. Leggi anche come disdire la polizza RC Auto, in modo da non rimanere “intrappolati” nei vincoli della vecchia polizza. Leggi anche l'articolo sugli aumenti del premio auto nel 2012.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



35 commenti:

Enrico - Banca Online ha detto...

Utilizzo da diversi anni assicurazioni online (GeniaLloyd in passato, Direct Line attualmente) e devo dire che oltre ad un risparmio di denaro, ho apprezzato soprattutto il risparmio di tempo dato da:

- semplicità e velocità nel richiedere e ricevere diversi preventivi da confrontare tra loro;

- velocità nel disbrigo delle pratiche ed invio dei documenti

Personalmente trovo molto più comoda un'assicurazione online rispetto ad una tradizionale.

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe però avere qualche opinoni in merito da qualcuno che abbia causato un incidente e abbia avuto a che fare con i risarcimenti di suddette assicurazioni online; secondo me l'importante è vedere il comportamento di tale compagnie in caso di incidente, non solo prima (quando siamo noi a pagare...)

BdR ha detto...

Hai perfettamente ragione, infatti quello della gestione dei sinistri è il maggior motivo che frena le persone a sottoscrivere una polizza online.
Ti posso però assicurare, da varie testimonianze perché per fortuna non ho avuto incidenti, che la gestione dei sinistri da parte delle assicurazioni online è molto buona. Come detto altre volte hanno processi di assitenza molto efficienti.

gigi ha detto...

bastardi....
ho ritirato la polizza, altri aumenti, 580 euro per 6 mesi, solo RCA

Francesco ha detto...

La mia esperienza personale racconta tutt'altro. Due settimane fa ho fatto un preventivo su varie assicurazioni on line. La vincitrice risultò Genertel con 616 euro annui per RCA su una moto. Residenza a Bari. Oggi ho rifatto il preventivo: 901 euro! un aumento del 50%!! Vergognoso... tanto da annullare l'aquisto. Se la media degli aumenti è del 15% e io ho subito un aumento del 50% vuol dire che qualcuno ha subito ribassi intorno al 35%... dove sono queste assicurazioni?!?

Anonimo ha detto...

Oggi ho ricevuto l'attestato con un aumento della mia rca per la moto di quasi il 50% sono passato da 450 euro a 630 euro... Purtroppo sono di NA!!! Considerando che non ho mai causato sinistri... Mi sembra una fregatura!!! Ma perché dobbiamo pagare noi per i furbi? Perché non collegano le polizze direttamente ai contraenti? Chi provoca 2-3-4 sinistri si becca il 200-300-400%. Peché le polizze non funzionano come le carte di credito? Basando il premio sull'affidabilità e non sulla provincia di residenza!!!

BdR ha detto...

Hai perfettamente ragione. L'inefficienza delle assicurazioni nel distinguere fra buoni e cattivi guidatori (le fasce di rischio attuali sono limitate e vecchie) e nello scovare le truffe, penalizza gli onesti e buoni guidatori, soprattutto in alcune aree del sud.

Anonimo ha detto...

1° CLASSE. NESSUN INCIDENTE DA ANNI. UNA MICRA DEL 96 E SOLO RCA....AUMENTO DEL 26%....HO DETTO TUTTO :(

BdR ha detto...

Penso che il tuo profili, prima classe senza incidenti, sia il più ricercato dalle assicurazioni online. Provane magari qualcuna a cominciare da genialloyd e direct line

Anonimo ha detto...

Ragazzi volevo solo dire che sono sconvolto, da quando nel 2009 pagavo 900€ annui 1^classe oggi mi tocca pagare ben 1300€ senza un incidente e con scatto di classe dalla 1^ alla 1^A una vergogna solo perchè sono a Napoli

Anonimo ha detto...

Io non capisco xke al sud xke dobbiamo pagare oltre 5 volte in piu rispetto al nord xke non si crea un sistema di assicurazione che riconosce la persona e l'auto in modo tale che se una persona imbroglia viene subito riconosciuta e sara solo lei a pagare di piu non mi sembra giusto che a causa di qualcuno io debba pagare 800€ (da premettere che ho uno sconto aziendale altimenti era di piu) su un'auto vekkia di 12 anni e per lo piu ne io ne mio padre abbiamo denunciato sinistri negli ultimi 8 anni cioe da quando sono patentato ps x nota mio padre in 40 anni di patente ha fatto solo un sinistro dove aveva pienamente ragione e per la riparazione dell'auto siamo stati dal carrozziere dell'assicurazione quindi non e che abbiamo imbvrogliato. Vogliamo un assicurazione che tuteli il cittadino onesto e che deve pagare per chi imbroglia

Anonimo ha detto...

da 328,00 euro a 424,00 circa 100 euro di aumento in un colpo solo!!!!! 1° A da 5 anni e mai fatto incidenti...........

Anonimo ha detto...

anche io ho avuto un aumento sulla polizza di circa 40 euro, pagavo 6oo euro ogni sei mesi, poi passata a 640, ma poi non è questo il problema, adesso sono senza assicurazione perchè l agenzia mi disse che la zurich aveva ritirato tutte le polizze stipulate a napoli, ma a vooi risulta qualcosa????

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,la mia classe di merito è 1h,vuol dire che non ricordo quando sono stato coinvolto in un sinistro.assicurazione semestrale:da €221 a €272.Se la matematica non è un'opinione,l'aumento è di 51€,circa il 24% in più.

Anonimo ha detto...

SONO CONVINTO CHE LE ASSICURAZIONI E TUTTI GLI ORGANI DI CONTROLLO,NON ABBIANO ALCUNA INTENZIONE DI FERMARE QUESTA ESCALATION.C'E' TROPPO DA CONTROLLARE E TROPPI INTERESSI IN GIOCO.E' MOLTO PIU' COMODO,CONVENIENTE E SICURO AUMENTARE I PREMI.GLI INCIDENTI PROVOCATI SONO POCA COSA RISPETTO AL MINOR NUMERO DI AUTO IMMATRICOLATE ULTIMAMENTE,QUINDI UN MINOR INTROITO PER LE COMPAGNIE CHE INTENDONO MANTENERE PROPRIO L'INTROITO DI DENARO QUANTOMENO COSTANTE NEL TEMPO.SIAMO DISARMATI RISPETTO A TALE SITUAZIONE!!

Vick ha detto...

personalmente le assicurazioni on-line non son oconvenienti, o forse dipende dalla città dove abito, però vedo sempre degli spropositi.
In provincia di Napoli, ho un'auto assicurata con la Zurich

Anonimo ha detto...

L'assicurazioni sono truffe legalizzate aumento da 430 annui a 1034 annui senza mai aver fatto un sinistro provincia di RC, preventivo fatto con residenza ad Asti 300 euro annui, vergogna!!!!! Poi parliamo di ugualità tra nord e sud!!!!

Anonimo ha detto...

Sono di Napoli,la mia compagnia assicurativa mi ha attribuito tre sinistri per colpa, uno non l'ho commesso e pur avendolo comunicato,il perito della la mia assicurazione ha liquidato il danno, ma mi ha mandato a dire che il sinistro era stato già respinto. Per altri due sono stata la parte lesa e la mia assicurazione ha pagato, per un danno che non c'è stato, 275 euro ad un furbo ed altri 1000 euro circa (400% in più) alla compagnia del furbo ed al suo avvocato che gli ha consigliato di portare due testimoni per rovesciare la frittata (truffetta!!!); il secondo sinistro l'ho subito io e sono stata risarcita, ma guarda un pò il tipo che mi ha distrutto la vecchia auto e che dopo qualche mese ho dovuto rottamare, viene a sua volta risarcito dalla mia compagnia che non mi ha mandato neppure un rigo per informarmi dell'accaduto (ritruffa!!!). Risultato: passo dalla Prima Classe dal 1983 e con Bonus protetto (un sinistro non mi doveva declassare per la mia buona condotta) alla classe di merito Ottava per tre sinistri e lo vengo a sapere solo perché il mio premio raddoppia quasi. Inoltre non ho mai ricevuto un attestato di rischio, che ho dovuto chiedere al mio assicuratore, per capire come erano andate le cose. Ho fatto reclamo alla compagnia ed attendo risposta perché la mia classe di merito è ancora la prima ed ho dimostrato tutto, aspetto una risposta positiva, mi rivolgerò anche all'ISVAP, ma sono molto sfiduciata perché io mi sento una cittadina con doveri e senza diritti. Le assicurazioni sono molto potenti, ma se facciamo rumore in tanti qualcosa si potrà fare.Sono profondamente ferita perché i miei diritti sono stati calpestati inoltre sono stata un'automobilista esemplare e per errori commessi dalla compagnia oggi mi ritrovo in SETTIMA e non in PRIMA CLASSE. Alla beffa si aggiunge anche il danno economico maggiore perché sono di Napoli. Mi chiedo se gli italiani onesti sono uguali da Nord a Sud.

Anonimo ha detto...

DA 800EURO A 1200 ANNUI...PRIMA CLASSE MAI INCIDENTI IN 10ANNI DI CONTRATTO.....SON DI SALERNO....SAI CHE FACCIO...QUANDO MI CAPITA VADO IN CULO ALL'ASSICURAZIONE TRUFFANDOLA....MAI FATTO MA A QUESTO TI PORTANO,UNICO MODO PER RIFARSI DEI SOLDI DONATI A LORO A FONDO PERDUTO DA 10 ANNI...!!

Anonimo ha detto...

lo scorso anno ho fatto un'assicurazione a consumo chilometrico con SARA ASSICURAZIONI, in 3 classe pagando circa 200 euro(comprensivi di localizzatore), quest'anno in 2 classe pago circa 170 euro in più.
Per togliere il localizzatore ci vogliono 120 euro. Della serie prima prendono il cliente eppoi lo fregano!!!!!

Anonimo ha detto...

Ti voglio rispondere, in fondo ti capisco, ma non condivido la truffa. Se siamo arrivati a questo è perché molti, sentendosi trattati da cittadini di serie Z, pur essendo onesti, fanno il dispettuccio alla Compagnia ed il risultato è che la compagnia fa il dispettuccio a noi del Sud, rincarando i premi. Ma forse sei arrabbiato come me, perché le truffe le fanno da Nord a Sud ma le polizze rincarano solo al Sud. Prendiamo tutta questa energia ed usiamola in modo costruttivo, per cambiare le cose che così non vanno proprio bene, purtroppo le lobby assicurative sono forti e gli interessi sono tanti, così facciamo solo il loro gioco. Le Compagnie assicurative sono nate per tutelarci e basta, non per farci guadagnare soldi facendo truffe. In realtà è questo che succede, è un luogo comune che bisogna sfatare, sono le nostre coscienze che devono cambiare a Sud come a Nord, solo avendo ragione si trova la forza per lottare. Non ti arrabbiare e se sei onesto trova la forza per lottare. Io sto lottando e sto facendo valere le mie ragioni,ci riuscirò? Ti farò sapere quì, forse anche fra qualche anno. Ricordati che chi nasce onesto non sa fare il disonesto. Il post del 5 novembre ore 00:45 è mio.

Anonimo ha detto...

Dall'inizio dell'anno sto scoprendo che l'assicurazione Sara, (dove io dal 1977 sono cliente con vari contratti di RC auto ) puntualmente a scadenza della polizza, mi disdetta il contratto e mi invita a rinnovare con un nuovo contratto aumentato del 90/100 %; chiedo a voi è mai possibile poter pagare una scadenza 870,00€, mentre sei mesi fà ne pagavo solo 480,00€ ? continuo dicendo che già a scadenza dell'anno scorso sono stato aumentato di 40/50 € sulla polizza.Preciso che l'attestato di rischio è pulito da sinistri e quant'altro. Sono semplicemente indignato questi non sono premi,ma pizzo, da pagare alle assicurazioni .Io nel frattempo ho il mezzo fermo per cercare un'altra assicurazione più congrua , ma poco ci credo, penso che abbiano fatto un cartello fra assicuratori, in merito vorrei qualche aiuto.(sono un commerciante per lavoro sono costretto ad usufruire di un furgone ,un'auto e uno scooter, quando prendo uno gli altri due sono fermi in cortile condominiale pagando così premi assicurativi inutilizzati)Io proporrei una assicurazione sulla patente e non sui mezzi perchè non se ne parla?

Anonimo ha detto...

Il problema credo si possa risolvere eliminando il flusso contante e far riparare direttamente l'auto dall'assicurazione come succede nei paesi civili o come succede se l'auto nuova presenta un guasto o rottura chiediamo la riparazione del veicolo e non i soldi alla concessionaria. e poi credo che sia importante sottolineare che una guida piu' civile eviterebbe tanti morti e feriti sulle ns strade.

Michele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Michele ha detto...

Che schifo. Sono anche io di Salerno e da 600 euro l'anno siamo passati ad 800 in terza classe con uno schifo di 1200cc.
Un rincaro del 30%. Ma questi sono impazziti!
Il bello è che SONO andato a fare un preventivo altrove, da un conoscente fidato, e mi ha detto che stanno ostacolando i cambi di assicurazione. In pratica se cambi ti costa sempre di più rispetto alla precedente. Quindi non riusciva a farmi nemmeno lo stesso prezzo (800). Mi ha consigliato di rimanere dov'ero.
Hanno trovato subito il modo di aggirare la legge bersani. Lo schifo è che nonostante sia obbligatoria possono svegliarsi domani e chiederti 10mila euro l'anno!
Sto pensando seriamente di non pagare una mazza o vendere l'auto! Mi sono veramente rotto le palle.

Ci metto nome e cognome perchè devono sapere chi manda a fanculo sto paese di merda!

Michele Picaro

Anonimo ha detto...

io dico solo una cosa.a morte le assicurazioni.

Opinioni Rca ha detto...

Ciao,
è vergognoso e secondo me dobbiamo sfruttare internet, condividere le opinioni sulle assicurazioni così siamo più forti e anche loro dovranno stare attente.

Ciao

Anonimo ha detto...

NON CI SONO PAROLE PER DESCRIVERE LA RABBIA CHE HO AVUTO OGGI NEL CONSTATARE UN AUMENTO DI BEN 120,00 € NELL'ARCO DI UN ANNO.MAI FATTO UN INCIDENTE.ASSURDO, QUESTA è L'ITALIA!

Anonimo ha detto...

Premetto che io abito a Torino, al rinnovo dell'assicurazione a maggio sperando in un abbassamento di costi dovuto all'abbassamento di categoria, non avendo avuto incidenti (utopia lo so, scusate...) ho trovato dicevo un aumento del 30 (dico trenta) per cento su uno scooter 250 cc. da 200 e rotti a 276 euro solo RCA. Mi è stato ribadito che le assicurazioni hanno subito un 30% di aumento e che non avrei trovato di meglio.Ah si? ed io non l'ho rinnovata. Guarda caso, scooter fermo da maggio, a dicembre contatto un assicuratore amico di amici motociclisti che mi fa 190 euro a pari condizioni (come mai la mia non poteva ???) Allora chiedo per la moto, una custom per cui pago 490 euro annui solo RCA non trattabili : risposta? 279 euro se fermo tre mesi invernali, o almeno sono coperto ma ho la franchigia se boccio con torto, e 340 se tutto l'anno (e non 490 salvo l'aumento 2011 che non oso immaginare quanto sarà...) Mi chiedo se le grosse compagnie ci prendono per il culo o cosa, e chi c'è e cosa fa per tutelare noi cittadini onesti che non dobbiamo fare altro che pagare e stare zitti. Dobbiamo essere noi a guardarci in giro e contrastare il potere di queste maledette che fanno pesare su di noi onesti tutto quello che loro stesse non riescono ad arginare, le truffe. Non date più soldi, fate riparare i mezzi e vedete che tanti furbetti saranno meno furbi e gli onesti potranno respirare e soprattutto...risparmiare.
Ah, dimenticavo, l'assicurazione da me ora scelta non è l'ultima arrivata ma una importante compagnia. Quindi nuova domanda nasce spontanea, come diceva un tizio che conoscete tempo fa :perchè loro si, loro possono fare prezzi più bassi e gli altri no? allora qualcuno c'è che non fa "CARTELLO" !!
Saluti a tutti e in modo particolare all'amato Sud, che purtroppo è sempre, in tutto, penalizzato.

Anonimo ha detto...

mi dispiace x i napoletani ma purtroppo voi siete la causa dei aumenti come tutto il sud in questa italia sicuramente ci sono persone oneste e questa persone oneste pagano x quelle disoneste xche l'assicurazione a lei interessa solo i soldi e non li può prendere dalle persone disoneste ma da quelle oneste e ce ne sono sia al sud che al nord bisognerebbe fare una rivoluzione ma no in piazza ma lasciare le macchine a casa e andare via a piedi e difficile ma e l'unica protesta che possiamo fare contro queste associazioni legalizzati di disonesti queste multi nazionali che non si accontentono mai

Anonimo ha detto...

Sono di Napoli come molti avrò un aumento sia sulla mia auto che sulla mia moto che porterà la mia spesa annua per assicurare entrambe da 2000 a 3000 euro all anno avendo una classe di merito bassa (per l auto ossia una prima classe da oltre 2 anni e una classe bassisima per il mio motociclo 4 classe e ho 37 anni ), molti qui danno la colpa ai napoletani e diciamo che in parte è verissimo , ma non generaliziamo troppo gli imbrogli si fanno in tutta italia senza esclusioni , il problema è da affrontare in maniera più radicale , invece di assicurare i singoli veicoli , usiamo il modello americano assicuriamo le patenti o almeno emarginiamo quelli che vivono di imbrogli rispetto a quelli che vivono onestamente e non fanno furti alle assicurazioni per "arrotondare lo stipendio" , invece in italia abbiamo una legge che ha liberalizzato le assicurazioni portando negli ultimi anni un aumento del 171% .
Se le assicurazioni come di chiarano sono al collasso per il ramo auto e noi siamo stufi di pagare tutti questi aumenti c è qualcosa che non và , allora bisogna cambiare tutto e dare agli italiani finalmente una legge giusta sul ramo assicurazioni visto che ci impongono di farla e che con la crisi che c è non possiamo affrontare una spesa così esosa per assicurare le nostre vetture per non parlare di quanto costa il carburante ....ma quello è un altro problema .

Anonimo ha detto...

la colpa e sempre dello stato se metterebbe un freno non solo alle assicurazioni le cose andrebbero meglio.
Ritornando alle assicurazioni bisogna truffarle come fanno loro con noi e rompergli il c.......
Ho letto prima che non si devono truffare le assic. perche' quando unonasce onesto non lo puo' fare, unacosa non avete capito che e' vero onesti si nasce pero' in questo mondo di merda ti fanno diventare disonesto saluti.

Anonimo ha detto...

Se in latri paesi della comunica europea il costo della Rc auto è molto piu basso del nostro ci sara un motivo ? E perche le assicurazioni e la legge italiana non si adegua alla Spagna per esempio ? Forse perche i politici italiani hanno tutti le auto statali e non pagano le assicurazioni di tasca loro e quindi se ne fregano ??

Arrabbiatissima ha detto...

Ho un 1000cc e sono in 5a classe. Per la RC Auto quest'anno spendo 430 euro semestrali e dicono che devo ritenermi fortunata perchè, come ho constatato, le altre compagnie mi chiedono circa 700-800 euro ogni 6 mesi.
ho una macchinina, un millino di cilindrata! possibile che devo spendere così tanto?
Perfino le assicurazioni online mi fanno queste cifre spropositate.. il minimo era 1300 euro annui.
Che diavolo dobbiamo fare? Consideriamo che 600 euro sono praticamente uno stipendio adesso. Praticamente per un mese non devo mangiare nè pagare le bollette.

Anonimo ha detto...

Capisco le vostre opinioni, ma dovete considerare purtroppo l'avidità esagerata delle Assicurazioni e del Governo: io sono un Ligure, nel 2011 pagavo 1000 euro in classe 5, adesso ne pago 1200 in classe 3,e in più con tacito rinnovo e comunicazione da fare entro 15 giorni dalla scadenza. Così come i carburanti, il Governo non ha intenzione di fermare questo salasso, la prospettiva è di affamare le persone. In più, come molti già dicono da almeno 3 anni, gli aumenti delle Assicurazioni sono comunque superiori da quelli previsti dal Governo, questo perchè anche gli assicuratori vogliono guadagnare sempre più soldi a spese nostre. Chiuso il discorso, a quando ci sarà una rivolta popolare?

Posta un commento