Aumenti assicurazione auto nel 2012 - cosa fare

aumenti assicurazione auto 2012 Ricevo periodicamente lamentele di lettori in merito agli aumenti dell’assicurazione auto, rincari che sono destinati a ripetersi anche nel 2012. In questi giorni in Parlamento è in discussione il Decreto sulle Liberalizzazioni che porterà diverse novità nel settore. Attendo però l’approvazione definitiva prima di scriverne. Ci sono forse delle novità positive, ma dire che questo si tradurrà in riduzione nei premi auto è molto ottimista.

Nel frattempo torniamo al tema principale: come difendersi dagli aumenti dell’assicurazione auto.


Rincari polizza auto: cosa si può fare

Sconfiggere l’inerzia e il fatalismo

Purtroppo a volte  non si può risparmiare sulla polizza RC auto, specie per quelle persone che sono considerate più a rischio. In ogni modo occorre prima provare invece che lasciarsi andare a commenti tipo “tanto le assicurazioni sono tutte uguali”.

Una recente ricerca evidenzia proprio come in tema di assicurazione (ma non solo, lo stesso vale per le banche e per tanti altri settori) l’italiano medio è troppo spesso incline alle lamentele, ma un po’ pigro quando si tratta di informarsi. Addirittura oltre la metà delle persone non conosce le coperture e le condizioni della propria polizza e invece di riflettere su questa lor mancanza si giustifica con scuse del tipo “è sempre andata bene così” o  “quelle che scelgono tutti”.

Confrontare le offerte

Molti automobilisti rinnovano automaticamente l’accordo con la stessa Compagnia e con l’agente di fiducia. Emerge però anche una buona minoranza che dichiara di utilizzare i servizi offerti dai comparatori online per confrontare le diverse offerte sul mercato. Un sondaggio che conferma la crescita a due cifre dei volumi di ricerca online di servizi di comparazione di polizze registrata negli ultimi mesi.

La prima cosa da fare quindi è conoscere cosa si è sottoscritto e poi confrontare le diverse offerte entrando a far parte della minoranza evoluta che già lo fa (in attesa che diventi maggioranza: più persone effettuano il confronto delle offerte, maggiore competizione si genera).
In 5 minuti si possono ottenere i preventivi di diverse assicurazioni compilando i dati necessari sui siti dei preventivatori online come ComparaFinanza  , per poi approfondire le migliori proposte.

Disdire per tempo l’assicurazione auto

E’ poi fondamentale muoversi per tempo in modo da rispettare i tempi di disdetta della precedente polizza (in genere 15 giorni, ma leggi il contratto). Leggi poi l’articolo su come disdire la RC Auto. Oltre alla normale disdetta ricorda che puoi comunque disdire l‘assicurazione se l’aumento del premio è stato superiore al tasso di inflazione programmato.

In questo caso infatti è possibile recedere dal contratto fino allo stesso giorno di scadenza. Il tasso di inflazione programmato nel 2011 e nel 2012 è pari all’1,5%. Se l’aumento (ricorda che va considerato il solo premio RC Auto) è superiore all’1,5% potrai quindi disdire l’assicurazione fino all’ultimo. Attenzione che la regola non vale se gli aumenti sono dovuti a sinistri causati nell’ultimo anno di copertura assicurativa.

ps. quanto scritto vale anche per l’assicurazione RC Moto.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Io penso che ormail bisogna rifiutarsi di pagare somme così alte per le assicurazioni quando poi con 200 euro al mese l'auto la puoi noleggiare:
http://www.noleggiosemplice.it/noleggio-lungo-termine-smart-passion-88.html

Alex ha detto...

Anche la Y si noleggia con circa 200 euro al mese !!!

Posta un commento