Bollo su polizze vita e fondi di investimento

bollo-fondi-polizze-vitaTra i prodotti finanziari colpiti dal nuovo bollo ci sono anche le polizze vita e i fondi comuni di investimento (e le gestioni patrimoniali), fino all’anno scorso esenti da questa imposta.

Questi prodotti sono stati ora equiparati agli altri strumenti finanziari come obbligazioni o azioni già tassati in passato in quanto erano depositati nel dossier titoli.


Importante: scopri come ricevere gratuitamente la guida al bollo sui conti, buoni postali e depositi  

Il bollo sui capitali investiti  è pari a:

  • 0,1% nel 2012
  • 0,15% dal 2013
con un minimo di 34,2 €.

L’imposta si applica sul valore di mercato rilevato al termine del periodo rendicontato (o al momento della chiusura del rapporto) e in assenza di rendiconto al 31 dicembre.  In caso di rendiconti periodici (es. trimestrale) o di chiusura anticipata  il bollo è parametrato al periodo.

Il bollo sui fondi comuni di investimento

Dopo l’introduzione del bollo per i fondi rimaneva il dubbio su chi doveva trattenere l’imposta: la banca intermediaria o le singole società di gestione (es Pioneer per i fondi di Unicredit).
Il decreto attuativo ha stabilito che sarà l’ente che intrattiene un rapporto diretto di custodia e amministrazione con il cliente, quindi la banca o la Sim.

Tale precisazione è importante per due motivi:
  1. evita il moltiplicarsi dei bolli (si rischiava di pagare un bollo per ogni SGR di fondi detenuti)
  2. i saldi dei fondi verranno sommati agli eventuali altri prodotti finanziari depositati presso la banca (con medesima intestazione) evitando quindi più pagamenti di bolli minimi
Diverso il caso delle gestioni patrimoniali dove sarà la società di gestione a trattenere il bollo.

Il bollo sulle polizze vita

Per quanto riguarda le polizze invece saranno le Compagnie Assicurative a trattenere il bollo ed agire quindi da sostituti di imposta per lo Stato. Sembra poi che il bollo sarà applicato su ogni polizza, con il rischio quindi di pagare molto in caso di importi non elevati a causa del bollo minimo di 34,2 euro.

Il bollo sulle polizze vita è annuale ma si pagherà solo nel momento del riscatto o del rimborso. Quindi per una polizza riscattata o scaduta nel 2013 si pagherà il bollo del 2012 e quello di competenza del periodo di detenzione nel 2013.

Importante: scopri come ricevere gratuitamente la guida al bollo sui conti, buoni postali e depositi 

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Scusa Bdr sa dirmi se io ho due polizze da 5000 euro l'una, es.Postafuturo e Forza4 - (entrambe di Postevita) ecc. che se non sbaglio dovrebbero essere del ramo I, al momento del rimborso pagherò su ognuna 34,2 per ogni anno dal 2012 fino all'anno del rimborso o sono escluse dal bollo?
Chiedo questo perchè in un articolo sul sito del sole 24 ore datato 8 maggio 2012 c’era un articolo riguardo all’imposto di bollo e in particolare è scritto:
“Sul fronte assicurativo l’imposta si applica – come dispone il comma 7 dell’articolo 3 del Dm – ai prodotti finanziari come le polizze assicurative sulla vita unit e index linked ovvero a contratti di capitalizzazione. In questo modo resterebbero escluse le forme pensionistiche individuali e le polizze vita.
Le risulta che le polizze vita del Ramo 1 siano escluse dall’applicazione dell’imposta di bollo o ci sono stati ulteriori modifiche nel frattempo?
La ringrazio e la saluto. Maria

BdR ha detto...

Non conosco le due polizze di PosteVita, comunque confermo che il ramo I è escluso.

Anche la circolare dell'Ade fa riferimento a "polizze unit e index linked e delle operazioni di capitalizzazione di
cui ai rami vita III e V dell’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 7
settembre 2005, n. 209, con esclusione delle …forme pensionistiche individuali"

Posta un commento