Tasso fisso o variabile per il tuo mutuo?

Mutuo tasso variabile Se mi avessero posto questa domanda  " Meglio il tasso fisso o variabile per il mutuo?"     qualche mese fa non avrei avuto dubbi: meglio il variabile, magari con copertura tramite cap in caso si volesse la sicurezza di un tetto massimo.

In questo momento invece la scelta fra le due tipologie di tasso è molto più difficile.


Differenze fra tasso fisso e variabile

Se qualche mese fa vi era una differenza di 3 punti percentuali fra le due alternative, oggi il gap si è ridotto notevolmente.

Da una parte l'indice di riferimento dei tassi fissi (IRS) è sceso, mentre l'indice di riferimento dei tassi variabili (euribor) è salito.

I mutui a tasso fisso che erano oltre il 5% oggi sono ben sotto (mai successo storicamente), con addirittura il 3,95% di Cariparma (tasso promozionale offerto solo sui Mutui Online).

I mutui a tasso variabile invece tendono a superare il 2%, anche se pure in tal caso vi sono promozioni disponibili solo su Mutui Online come CariParma con 1,82 e BNL con 1,97%. 

La differenza tra tasso fisso e variabile si è quindi ridotta con i tassi fissi ai minimi storici.

Previsioni sui tassi dei mutui

E' difficile fare previsioni sull'andamento futuro dei tassi, a maggior ragione in questo  periodo.

Le previsioni più diffuse però danno i tassi di interesse ancora piatti per il 2011, ma in risalita dal 2012.
In caso di ripresa, nel giro di 3-5 anni chi oggi fa un tasso variabile si troverà a pagare di più di chi oggi fa un fisso.

Certo si può fare oggi un mutuo con tasso variabile pensando di surrogare al fisso se i tassi cresceranno. Ma è chiaro che fra qualche anno anche i tassi fissi potrebbero essere saliti.

 

Consigli per la scelta del mutuo

La scelta quindi dipende anche da te: se preferisce fare il finanziamento e non pensarci più (tasso fisso) o invece preferisci scegliere la condizione migliore oggi (tasso variabile) ma rimanendo attento a cosa succede sul mercato.

Chiaramente poi la palla di vetro non ce l'ha nessuno, l'importante è che la tua rata rimanga sostenibile. La differenza la puoi fare scegliendo subito un tasso conveniente promozionale come quelle presenti su Mutui Online.

Mi sembra invece meno conveniente in questo periodo puntare al variabile con il cap al 5,5%.
Qualche mese fa il cap era simile ai tassi fissi, oggi essendo scesi quest'ultimi si può effettivamente valutare se:
  • fare subito il fisso
  • fare il variabile puro prestando attenzione al mercato, pronti a passare al tasso fisso o al variabile con cap in caso di rialzo dei tassi.  O meglio trovare un tasso misto che permetta di iniziare con tasso variabile con opzione di  passaggio a tasso fisso senza cambiamento dello spread.

Ultimo consiglio

L'ho già detto più volte in merito ai conti ma il discorso come potrai vedere vale anche per il mutuo: le banche offrono le migliori condizioni ai clienti nuovi trascurando i clienti vecchi e fedeli.
Un mezzo che hanno per catturare clienti nuovi sono i preventivatori online.

Le offerte per esempio di CariParma, di Intesa o di BNL sono disponibili solo per chi ha richiesto il mutuo tramite Mutui Online, con il paradosso che se passi subito dalla filiale ti applicano un tasso maggiore (vedi immagine).
Promozioni-mutui-online-tasso-variabile

Per cui non posso che consigliarti di passare da Mutui Online, ti sarà utile non solo per fare confronti ma anche perché otterrai condizioni migliori rispetto ad andare subito in filiale (il mutuo lo firmi comunque in filiale ma prima stipulerai le condizioni con Mutui Online che fa da intermediario).
Aggiornamento: puoi fare un confronto anche sul nuovo sito 6sicuro mutui.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento