Mercato dell’oro: la domanda

Domanda-oro Prima di investire in oro è bene conoscere il mercato e quali sono i fattori che guidano la domanda e l’offerta di oro.
La domanda di oro si divide in due componenti:

  1. industriale;
  2. finanziaria o d’investimento.

La domanda per uso industriale

La domanda industriale di oro deriva dall’utilizzo del metallo giallo per la produzione di prodotti industriali e commerciali.

Il settore più importante per la domanda di oro è quello dell’oreficeria, settore che negli ultimi tempi ha subito diverse trasformazioni. Se fino a 30 anni fa gran parte della domanda era concentrata nei paesi occidentali, oggi questa domanda è in calo anche a causa della crisi ma anche della sostituzione nei consumi degli oggetti in oro con oggetti high-tech.
Contemporaneamente è aumentata notevolmente la domanda di gioielli d’oro da parte dei paesi emergenti: Cina, India, Russia, Indonesia etc.

La produzione complessiva di oro ha così avuto un notevole incremento fra gli anni ‘80 e ‘90: da 1.200 a 3.150 tonnellate. Oggi la produzione di oreficeria è però calata è si aggira sulle 2.500 tonnellate.
La richiesta di oro per l’oreficeria subisce dei picchi all’avvicinarsi di determinati periodi dell’anno, esempio il Natale o il periodo dei matrimoni indiani. Con la globalizzazione della domanda di oggetti di oreficeria possiamo rilevare come anche questi picchi si siano meglio distribuiti nel corso dell’anno.

Oltre al settore dell’oreficeria, concorrono alla domanda di oro per fini industriali il settore odontotecnico, elettronico (chip) ed aereospaziale.

E per scopi finanziari

L’oro è da sempre considerato un “bene rifugio”, un bene che consente di salvaguardare il proprio capitale dalle crisi economiche, dall’inflazione e dal calo delle principali attività (azioni, dollaro etc).

La domanda di oro per motivi di investimento è quindi frutto dell’azione di investitori e banche centrali che comprano oro contro la debolezza dell’economia o l’aumento dell’inflazione. La stessa crescita dell’oro, iniziata nel 2001 e culminata con la rapida crescita nel 2008-2009, può considerarsi dovuta alla richiesta di oro come strumento di protezione dai rischi finanziari ed economici.

Anche la domanda di oro per motivi di investimento ha subito una rapida trasformazione grazie all’ingegneria finanziaria. Se qualche decennio fa la domanda riguardava oro fisico sotto forma di monete o lingotti, oggi si può investire in vari strumenti finanziari oltre alle consuete azioni minerarie: ETF, opzioni, futures etc. Non è però diretta la corrispondenza fra questi investimenti e la domanda di oro, in quanto questi investimenti finanziari non sempre generano come sottostante una domanda di oro. E’ chiaro però che la domanda di oro per scopi finanziari è determinante (in quanto varia più rapidamente) per stabilire i corsi dell’oro.

Nella domanda di oro per scopi finanziari possiamo far rientrare anche la domanda delle Banche Centrali. Le Banche Centrali detengono importanti riserve di oro e le loro movimentazioni sono importanti per valutare i possibili movimenti di mercato. Oggi le banche centrali occidentali sono spesso venditrici di oro, anche se si sono impegnate a limitarne la vendita entro certi parametri. Viceversa sono grandi compratori di oro le banche dei paesi emergenti, in particolare Cina, India e Russia. La domanda di questi tre paesi è stata fondamentale per la recente crescita dei prezzi.

Statistiche

Il mercato della domanda di oro si è quindi globalizzato ed è sempre più difficile determinarne il possibile andamento visto anche la poca trasparenza con cui operano paesi oggi importanti per il mercato come la Cina o la Russia.

Abbiamo visto che la domanda è guidata dal settore dell’oreficeria che con 2.500 tonnellate circa ha un peso di circa 2/3 dell’intero mercato. Il resto della domanda industriale si aggira sulle 500 tonnellate, quindi meno del 15%. Infine la domanda per investimenti supera le 700 tonnellate con una quota di quasi il 20%.

Oggi la domanda dei paesi asiatici pesa per il 70%, in Occidente rimane alta la domanda negli Stati Uniti ed in Italia, tradizionale paese trasformatore e produttore di gioielli in oro.

Puoi provare a investire sull'oro aprendo un conto demo gratuito su Markets.com
----------------------------------------------------------------
Questo articolo fa parte della serie Guida all'investimento in oro. Per rimanere aggiornato sui nuovi articoli della serie iscriviti gratuitamente a Banca del Risparmio utilizzando il seguente modulo.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento