Rc Auto–Attestato di rischio e contrassegno elettronico

contrassegno-assicurazione-tagliandoDal 18 ottobre 2015 non sarà più necessario esporre il classico contrassegno giallo dell’assicurazione auto sul parabrezza. Tutte le verifiche saranno elettroniche: in base al numero della targa si scoprirà immediatamente se l’auto è regolarmente assicurata.

Già da luglio parte invece un’altra novità.

L’attestato di rischio Rc Auto

Già da questo mese di luglio parte un’altra novità che riguarda sempre la digitalizzazione dei documenti assicurativi. Sparisce infatti l’attestato di rischio cartaceo, quel documento dove sono indicati la tua classe di rischio e gli incidenti negli ultimi anni.

Come recuperarlo

Potrai recuperare l’attestato direttamente dall’area dedicata sul sito internet della Compagnia. Ti ricordo in proposti che da un po’ di tempo le Compagnie assicurative devono garantire un’area privata da cui l’assicurato può verificare e monitorare lo stato delle sue assicurazioni. Tutte le assicurazioni, sia danni che vita. Recupera quindi le informazioni per l’accesso dalla documentazione che ti è già stata inviata, o tramite il sito della Compagnia.

attestato rischio rc auto

Potrai comunque chiedere la spedizione dell’attestato ma sempre con modalità telematica, per es. via mail o tramite una app su smartphone. Se hai stipulato una polizza tramite agente, broker o in banca, potrai comunque chiedere la stampa senza costi. L’attestato deve essere aggiornato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza.

Quando serve l’attestato

L’attestato di rischio è importante soprattutto quando vuoi cambiare compagnia assicurativa. Infatti solo così la nuova Assicurazione poteva conoscere il tuo stato di rischio e farti una proposta.
Ma d’ora in avanti non sarà più necessario presentarlo. I dati presenti sull’attestato di rischio infatti confluiranno un una base dati dell’Ivass (organo di vigilanza del settore assicurativo) a cui potranno accedere le vari compagnie.

Nella pratica ora, basterà inserire il numero di targa della tua auto, in quanto abbinato a questo ci saranno una serie di informazioni sull’auto, sul proprietario e sul rischio.
Anche con i simulatori online potrai quindi più facilmente ottenere un confronto con più preventivi.

L’Ania, l’associazione di categoria delle Compagnie di Assicurazioni, ha appena annunciato che nel 2014 i premi Rc Auto sono scesi mediamente di 40 euro rispetto al 2013. Il calo è dovuto soprattutto alla riduzione del costo dei risarcimenti, specie dei “colpi di frusta” a seguito delle nuove norme più rigide per il riconoscimento del danno. Mi piace però pensare che una parte del calo sia anche dovuta alla consapevolezza degli automobilisti che è possibile risparmiare effettuando veloci confronti online.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento