Truffe Forex–il caso Secure Investment

truffa forexRecentemente sui quotidiani economici internazionali è stato trattato l’ennesimo caso di truffa collegata al Forex, nello specifico il fallimento, o meglio la sparizione, di Secure Investment.

In realtà l’utilizzo di un mercato “di moda” come il Forex era solo un pretesto per attuare quello che è un vecchio schema di truffa, il cosiddetto Schema Ponzi che prende il nome da un truffatore italiano che ad inizio ‘900 pagava gli interessi sui fondi raccolti non con gli utili derivanti dagli investimenti, bensì con i fondi raccolti da nuovi investitori.

Secure Investment non era un Forex brokers come tanti che si vedono pubblicizzati online, non metteva infatti semplicemente a disposizione una piattaforma di trading sul Forex,  ma offriva un vero servizio di gestione e investimento. E promettendo risultati strabilianti.

Addirittura l’1% al giorno (lavorativo), sulla base di rendimenti pubblicati sul sito e completamente inventati (nell’immagine i rendimenti mensili).

rendimenti secure investment

Ovviamente tali rendimenti erano virtuali, inesistenti! Così come tutti i presunti membri e testimonal della società, in realtà attori di periferia ignari della truffa.
Ma gli investimenti fruttavano alla società, si stima che siano stati truffati 100.000 risparmiatori di tutto il mondo per un importo totale di oltre un miliardo di dollari volatilizzati.

Secure Investment è infatti sparita del tutto (sito incluso) dal 30 aprile 2014. Eppure nonostante le cifre in gioco, la notizia è giunta sui giornali solo parecchi mesi dopo a seguito della lettera ad un quotidiano inglese di uno dei truffati. Segno che molti truffati si siano anche un po' vergognati di esserlo stato, per aver creduto a certi rendimenti da favola.

La solita lezione


L’insegnamento è sempre lo stesso: non esistono facili guadagni, a maggior rendimento corrisponde maggior rischio. E come ci insegna il buon senso, se è troppo bello per essere vero, allora non lo è.
Un rendimento del 20% su base mensile (e quindi del 250% circa su base annuale) è inverosimile e impossibile da mantenere per più di un mese. Eppure migliaia di persone ci hanno creduto.

L’avidità è il fattore su cui puntano i truffatori. “Goditi la vita. Noi pensiamo ai dettagli”, questo lo slogan scritto in inglese di Secure Investment. Ma tanti slogan simili li leggiamo anche in italiano su pubblicità online in cui persone normali dichiarano di aver guadagnato percentuali inverosimili grazie al forex, opzioni binarie o altri strumenti di investimento. Il vero problema è che queste pubblicità le vedo da parecchio, segno che rendono, e quindi purtroppo in molti ci cascano.

Basta il normale buon senso per evitare queste truffe. Nessuno regala nulla, e se fossero capaci di ottenere certi risultati, non perderebbero certo tempo a condividerli.

ps. mentre sconsiglio sempre le opzioni binarie, più simili al gioco d’azzardo che ad un investimento, il Forex è invece un mercato finanziario che seppure con le sue particolarità non è diverso dagli altri. Non è quindi sconsigliato a priori, ma prima di operarci cerca un buon intermediario (vedi la mia lista dei brokers autorizzati),  fai pratica con un conto demo e sfrutta il materiale formativo che in genere gli intermediari mettono a disposizione gratuitamente. Per un'introduzione, consiglio anche la lettura di Trading operativo sul Forex.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento