Conto deposito Unicredit Risparmio Sicuro

conto-deposito-unicredit-7Anche Unicredit lancia il suo conto deposito, Conto Risparmio Sicuro. Il nuovo conto è pubblicizzato con in evidenza il tasso di interesse fino al 7%, ma la realtà è molto diversa.
Anzitutto sono disponibili due versioni che differiscono per la durata:

  1. 36 mesi con tasso fino al 5,00% lordo
  2. 60 mesi con tasso fino al 7,00% lordo
In entrambi i casi l’importo minimo sottoscrivibile è pari a 5.000 €.
Come per gli altri depositi, anche questo non presenta costi né di apertura né di gestione; mentre il bollo a norma di legge è a carico del cliente.

Tassi interessi conto deposito Unicredit

Ma veniamo al dunque. Il deposito paga trimestralmente gli interessi ad un tasso che cresce nel tempo:

Durata 36 mesi:
  • 1,75% da 0 a 12 mesi
  • 2,25% da 13 a 24 mesi
  • 5,00% da 25 a 36 mesi
Durata 60 mesi:
  • 2,00 % da 0 a 12 mesi
  • 2,50% da 13 a 24 mesi
  • 4,00% da 25 a 36 mesi 
  • 5,00% da 37 a 48 mesi
  • 7,00% da 49 a 60 mesi
Il 7% quindi è solo il tasso massimo riferito all’ultimo periodo della versione a 60 mesi. Il rendimento medio è pari al:
  • 3% lordo per la versione a 36 mesi
  • 4,1% lordo per quella a 60 mesi
Nonostante le durate sensibilmente superiori si tratta di rendimenti inferiori a proposte come You Banking che offre il 4,25% a 1 anno, . Il tasso netto a 5 anni pari al 3,28% netto è inferiore di circa un punto percentuale rispetto al Btp di pari durata (scadenza 1/5/2017).

Altre caratteristiche

Viene anche pubblicizzato il fatto che non sono previste penalizzazioni in caso di estinzione totale o parziale anticipata. Tale operazione però può avvenire solo dopo 12 mesi per la versione a 36 mesi e dopo 18 per quella a 60. Inoltre devi fare richiesta tramite raccomandata almeno 10 giorni prima della fine del trimestre, altrimenti dovrai aspettare ulteriori 3 mesi.

Altro aspetto negativo è che per aprire il deposito occorre avere il conto corrente (il deposito è sottoscrivibile alle medesime condizioni sia dai nuovi che dai vecchi clienti per nuova raccolta). L’offerta alle attuali condizioni è valida fino al 15 giugno.

Opinione sul conto deposito Unicredit

Rispetto alla concorrenza il prodotto di Banca Unicredit presenta durate molto più lunghe.  Nonostante questo però i tassi di interesse non risultano competitivi, si sfrutta semplicemente il sistema a scaglioni per evidenziare il tasso finale del 7%.
Inoltre il bollo è a carico del cliente e occorre possedere il conto corrente di Unicredit.

Consiglio la sottoscrizione di altri depositi, in questo momento il migliore è You Banking del Banco Popolare 4,25% a 12 mesi, svincolabile, bollo a carico banca. Al deposito si può associare il conto corrente gratuito con bollo pagato fino al 2015 (la medesima offerta di bollo pagato fino al 2015 è proposta sul dossier titoli, con un dossier di 100.000 € si possono risparmiare circa 700 euro in 4 anni).
In alternativa è valida la proposta di InMediolanum che offre il 4% incrementabile fino al 4,6% se si presentano amici.

ps.dopo i ribassi di maggio di ING, Che Banca e Rendimax;   dal 1° giugno Conto Arancio riduce ulteriormente  il tasso a 12 mesi dal 3,5 al 3%. Per ora YouBanking e InMediolanum hanno prorogato le loro offerte fino al 30 giugno.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



5 commenti:

Anonimo ha detto...

Bell'articolo complimenti!

Anonimo ha detto...

Gent.mo BdR,
A proposito di Unicredit, di recente ho aperto un c/c Fineco (appena è divenuto gratuito, proprio grazie al Suo articolo!). Ora starei pensando di depositare una discreta somma nel conto deposito Cashpark (mi orienterei sui 12 mesi svincolabili al 3%, inoltre fino al 26 giugno sono previsti anche dei premi). Questa idea nascerebbe un po' per non tenere tutto su un unico conto deposito presso un'unica banca, un po' perchè (per quel poco che so io) immagino che Fineco sia uno dei porti più sicuri... Vorrei un Suo parere su quali sono i punti di forza e di debolezza del conto deposito Cashpark, inoltre le chiedo se Cashpark è un conto deposito a tutti gli effetti ed è garantito dal fondo di tutela (il dubbio mi viene dal fatto che il promotore ha detto che equivale a un pronto contro termine!), infine vorrei un Suo parere sulla solidità di banca Fineco e se è corretto pensare che sia la stessa di Unicredit. Grazie per tutto e complimenti per l'eccellenza delle Sue trattazioni. Luca

BdR ha detto...

Cashpark
Limiti: il rendimento non è tra i migliori, occorre avere il c/c di Fineco (ma per te non è un problema visto che lo hai già), si paga il bollo

Comunque l'idea di diversificare è giusta. Cashpark è un conto deposito quindi garantito dal fondo di garanzia. La solidità di Fineco è garantita da Unicredit.
Anche nei consigli mi sto indirizzando su conti deposito delle banche più solide, con un'occhio comunque al rendimento (vedi Inmediolanum e YouBanking); per solidità quindi va bene anche questa opzione

Anonimo ha detto...

Ho dei residui di pochi euro sui Conti deposito Conto arancio e CheBanca. Ho aspettato finora a chiudere i conti per evitare di pagare i bolli, perchè non si sapeva come andava a finire. Ora leggo di un reclamo dell'Antitrust. Mi conviene aspettare ancora? Che faranno le banche se l'imposta di bollo a carico del cliente è superiore al saldo del conto deposito?

BdR ha detto...

leggi qui
http://banca-del-risparmio.blogspot.it/2012/06/bollo-sul-conto-deposito-dove-si-paga-e.html

Posta un commento