Promozione BancoPosta Click

BancoPosta propone un tasso promozionale del 2% lordo sul suo conto online BancoPosta Click fino al 31/12/2009.
Tale tasso è applicato alle somme depositate oltre 3.000 euro e fino a 30.000 euro. Sotto i 3.000 euro il tasso applicato è lo 0%.


Al termine della promozione il tasso tornerà a quello base previsto, vale a dire lo 0% (salvo nuove promozioni).

Alla promozione sul tasso si aggiungono altre due iniziative:

  1. carnet assegni gratis fino al 30/6/2009 (costo normale 3 euro)
  2. ricariche PostePay gratis fino al 31/12/2009 (costo normale 1 euro a ricarica)
Il conto è online e si può aprire solo in Internet anche se successivamente si può avere accesso ai servizi di BancoPosta anche negli uffici postali.

Prodotti e servizi inclusi

  • Carta Postamat
  • Carta di Credito Credit Easy (revolving)
  • Internet banking ( (bonifici, postagiro, pagamenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay) )
  • Versamenti e prelievi in 14.000 uffici postali e 4.000 ATM postamat
  • Accredito stipendio/pensione e domiciliazioni bollette

Costi del conto

Il conto e le carte sono gratuite. Le operazioni online sono gratuite, ed anche le operazioni di versamento e di prelievo allo sportello ma "Il conto BancoPosta Click è un conto che favorisce l'operatività sul canale internet, pertanto per ogni operazione effettuata a sportello con carta Postamat, è prevista una commissione aggiuntiva di 3,00 euro oltre alla commissione standard.
Le operazioni a sportello soggette a commissione aggiuntiva sono: ricarica Postepay, vaglia veloce, vaglia nazionale, Postagiro, bonifico nazionale e verso i paesi dell'Unione Europea, estratto conto, bollettini postali, F24 e tasse automobilistiche.

A chi è indicato BancoPosta Click

Buon conto online a zero spese. Il tasso di interesse è promozionale, per cui salvo venga continuamente riproposto, non è allettante per chi cerca un’alta remunerazione dei propri soldi. Si tratta comunque di una proposta onesta: “non ti faccio pagare nulla ma non ti dò interessi”. Inoltre consentono ampia operatività allo sportello.

Onesto e distintivo inoltre il fatto che il tasso debitore sia dello 0% sullo scoperto di valuta (quante banche hanno lucrato con tassi di oltre 10% per scoperti di due giorni di valuta!?!).

Non ci piace invece l'offerta della carta di credito revolving. Tali carte infatti se utilizzate prevedono un rimborso delle spese effettuate a rate con tassi molto alti (per esempio il TAEG minimo previsto dalla carta di credito Credit Easy è del 15,84%). Ci sono modi migliori per ottenere credito qualora se ne abbia la necessità, ne sconsigliamo quindi l'uso.
Se avete esperienze con questo tipo di conto, o volete saperne di più, lasciate un commento.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Salve,
Ma non aderisce al FITD, vero?
Giovanni

BdR ha detto...

No. Comunque penso sia difficile ipotizzare il fallimento di una banca, men che meno delle Poste. Se cerchi un conto corrente ti consiglio anche di leggere l'ultimo articolo sui conti a zero spese

Posta un commento