Tasse sugli investimenti di fine anno

Fine anno si avvicina e fra le varie scadenze, c'è quella delle tasse sugli investimenti, in particolare il bollo pari a:

  • 34,2 euro fissi su conti correnti con giacenza media superiore a 5.000 euro
  • 0,2% sui capitali investiti in azioni, obbligazioni, fondi di investimento, conti deposito etc.
Come già indicato negli anni passati, con alcune accortezze puoi ridurre il peso fiscale. In particolare sul conto deposito paghi il bollo proporzionale sulla somma depositata il 31/12. Se quindi riesci a spostare questa cifra, puoi non pagare il bollo (o meglio, pagherai solo il minimo di 1 euro).

Se per esempio hai un conto deposito di 10.000 euro, facendo un bonifico oggi (data operazione 28 dicembre) su un altro conto, risparmierai 19 euro (20 euro di bollo su 10.000 - 1 euro di bollo minimo). E' chiaro che il risparmio aumenta all'aumentare della somma investita.

Se non hai un deposito vincolato puoi spostare liberamente i soldi depositati, per poi farli rientrare con un nuovo bonifico a inizio anno. L'operazione conviene se il risparmio è superiore ai costi o mancati ricavi: commissioni su bonifici (normalmente pari a zero se usi banche online come Fineco) e mancati ricavi da interessi sui pochi giorni che perdi sul deposito.
Fai attenzione inoltre al rischio di far scattare il bollo sul conto che riceve i soldi. Vale a dire se il conto corrente su cui effettui il bonifico non ha una giacenza media superiore a 5.000 euro ma potrebbe superare questa soglia con i soldi che depositi per pochi giorni.

Vedi inoltre l'articolo dell'anno scorso per altri consigli sul dossier titoli e gli investimenti.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento