Fondi di investimento quotati in Borsa. Rivoluzione?

fondi investimento in borsaDal prossimo 1° dicembre partirà la quotazione dei fondi comuni di investimento e delle Sicav in Borsa. Si potranno quindi acquistare liberamente anche i fondi comuni di investimento o le Sicav come già si fa con Etf o azioni.

Qualcuno parla di passaggio storico o rivoluzione. Forse termini esagerati. Nel breve cambierà poco, alla lunga dipenderà molto anche dagli investitori. E’ comunque un passo importante verso una maggiore trasparenza e competitività del settore e, se possibile, verso una maggiore autonomia e libertà di scelta da parte degli investitori (ma ripeto: questo dipenderà soprattutto da loro).

In questo e nei prossimi articoli descriverò come funziona la quotazione dei fondi, i vantaggi e gli svantaggi di acquistarli in Borsa rispetto al tradizionale canale bancario.


Come si acquistano i fondi in Borsa

Vediamo inanzitutto come funzionerà la quotazione dei fondi come indicata dal regolamento della Borsa Italiana.

Gli scambi si svolgeranno sul mercato EtfPlus (quello già utilizzato per Etf e Etc) tutti i giorni di Borsa aperta fino alle ore 11.00. Non è previsto un market maker che immetta proprie proposte durante la fase di negoziazione, ma un un operatore che a fine giornata regola le operazioni, incluse quelle che non hanno trovato una contropartita sul mercato.

In dettaglio:
  1. Gli investitori immettono le loro proposte di acquisto o di vendita senza limite di prezzo. I Fondi sono infatti scambiati al Nav del giorno (Net asset value, il valore patrimoniale delle quote dato dal valore del portafoglio del Fondo diviso il numero di quote) senza il classico spread fra prezzo di acquisto e vendita (denaro e lettera). L’ordine da inserire sarà quindi molto semplice, si sceglie il fondo e si indica il numero (intero) di quote che si vogliono sottoscrivere al valore (nav) del giorno.
  2. A 5 minuti dal termine della giornata di negoziazione (ore 10.55) l’operatore specializzato incrocerà gli ordini di vendita e di acquisto (le proposte saranno abbinate in base ad un criterio di priorità temporale), provvedendo a compensare gli ordini rimasti inseguiti con una sua proposta. Tutti gli ordini saranno quindi eseguiti in giornata, salvo cancellazione prima del termine o salvo casi particolari (per es. il superamento del limite di riscatti nella giornata).
  3. I contratti sono eseguiti al valore della quota del Fondo (nav) del giorno di negoziazione che si conoscerà solo il giorno successivo (entro le 17)
  4. Il regolamento dell’operazione, vale a dire la data di liquidazione o valuta della negoziazione, viene effettuato a T+3 (3 giorni borsa successivi al giorno di negoziazione).
Il processo quindi è molto semplice. La negoziazione avviene solo per un paio d’ore di mattina, la chiusura anticipata consente al gestore di calcolare il valore delle quotazioni entro il giorno dopo.
A qualcuno poco esperto di fondi può infatti apparire strano che quando si immetta l’ordine non si conosca il prezzo, ma bisogna attendere il giorno successivo. Ma questo è addirittura un passo avanti rispetto alla normale negoziazione dei fondi. Chi negozia un fondo tramite promotore o banca oggi  non solo non conosce esattamente il prezzo, ma non sa spesso nemmeno in base a quale giorno sarà fissato (in genere il giorno successivo o due giorni successivi).

Nei prossimi articoli vedremo in dettaglio vantaggi e svantaggi di acquistare fondi online, i primi fondi che si quoteranno etc.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento