Due aggiornamenti sul bollo dei buoni postali

Due brevi aggiornamenti sul bollo dei buoni fruttiferi postali, in particolare i buoni cartacei emessi prima del 2009.

In realtà il primo è un mio refuso. Questi buoni sono tassati singolarmente e non fanno cumulo con gli altri buoni per definire l’esenzione da 5.000 euro. Inoltre non sono soggetti al minimo di 34,2 euro bensì al minimo di 1,81 euro.


Purtroppo mi hanno fatto giustamente notare un mio refuso rimasto nella guida: come avevo già scritto in Bollo sui buoni cartacei , il minimo non è annuale ma complessivo. Quindi al momento del rimborso pagherai il bollo in proporzione per ogni anno, e solo se la somma è inferiore al minimo, pagherai 1,81.

La seconda novità è che il bollo minimo per questi buoni è passato da 1,81 a 2 euro. A dir la verità mi era sfuggita questa novità, anche se in effetti si tratta di una differenza minima. Le  stesse Faq sul sito di CDP riportano ancora il vecchio minimo mentre il sito delle Poste è aggiornato.
Non mi è chiaro quando sia avvenuto l’aumento ma penso sia contestuale all’aumento delle marche da bollo avvenuto a fine giugno. La Guida è ora aggiornata con entrambe le modifiche.

Ti ricordo che puoi veder le istruzioni per scaricare la guida gratuita al Bollo da questa pagina. Coloro che sono già iscritti riceveranno una mail entro massimo domani sera (giovedì 9 gennaio).

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento