Conti correnti online italiani–primi in Europa

E’ difficile, soprattutto nel settore dei servizi, trovare società italiane di eccellenza. Ancora più strano trovarle in uno dei settori più tradizionali e ingessati, quello bancario. Eppure per una volta l’Italia fa un’ottima figura; i conti correnti online delle banche italiane infatti possono essere considerati tra i migliori d’Europa.

Le condizioni economiche dei conti correnti online

Le banche italiane offrono anzitutto le migliori condizioni. I tassi su conti correnti e conti deposito collegati sono ben più alti della media. Si dirà: normale, visto il maggior rischio Italia rappresentato dallo spread Btp-Bund. Vero, ma altrettanto vero che gli interessi pagati negli ultimi anni dalle banche online (in genere tramite conti deposito) sono stati sempre molto generosi, e ben superiori ai Bot di pari scadenza.

Ma i conti online eccellono anche per le altre condizioni economiche. In genere sono a zero spese, bonifici online a commissione zero, bancomat con prelievi ovunque senza commissioni e carta di credito gratuita.

Anche le condizioni per investire sono ottime. Non ci sono i costi di custodia titoli delle banche tradizionali, e le commissioni di negoziazione sono ridotte. A testimonianza della convenienza c’è un dato che molti ignorano: l’Italia è il paese europeo con il maggior numero di traders online (nonostante le tasse).

Efficienza dei servizi

Ma il costo è solo una faccia della medaglia. Ovviamente occorre considerare anche la qualità dei servizi. Personalmente mi sono sempre trovato bene con le diverse banche online con cui ho aperto dei rapporti di conto corrente o di semplice conto deposito.

Una recente ricerca dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza fotografa il livello di soddisfazione dei clienti delle sei principali banche online: Banca Mediolanum, Che Banca! (gruppo Mediobanca), Fineco (gruppo Unicredit), Ing Direct, IW Bank (gruppo Ubi Banca) e WeBank (Banca Popolare di Milano).

Ai clienti intervistati è stato chiesto di esprimere un giudizio sulla qualità in sei aree di servizio: offerta di prodotti, comunicazione con i clienti, conto corrente, conto di deposito libero e vincolato, assistenza, relazione con i clienti, rapporto qualità- prezzo.

classifica-conti-correnti-online

Come illustrato nell’immagine precedente, sono risultati vincitori a pari merito Che Banca e Ing Direct seguite da Fineco.
Ovviamente poi ogni classifica è giudicabile soggettivamente. Quel che è confermato è che per una volta gli italiani hanno di fronte un’ottima opzione di scelta per ridurre i costi e migliorare la qualità dei servizi. A volte è inutile lamentarsi con frasi fatte come "sono tutti uguali" se non si tutelano i propri interessi provando. Ti rinvio anche alla lettura del confronto fra conti online.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



1 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per i consigli sempre utili e preziosi, se posso darne uno io a te, credo valga la pena aggiornare il report sul confronto dei conti online visto i recenti cambiamenti.
grazie ancora.

Posta un commento