Prelievi in banca oltre 1000 euro

prelievi-contanti-1000-euroDal 1° febbraio è scattato il divieto di trasferire denaro contante, libretti e titoli al portatore oltre il limite dei 1.000 euro. In caso di violazione sono previste sanzioni.

L'articolo 49 del Dlgs 231/2007, come modificato dal decreto Salva Italia, vieta il trasferimento di denaro contante quando il valore oggetto del trasferimento è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro.  Sono nati pero sull’argomento dei fraintendimenti, non solo fra i cittadini ma pure da parte degli operatori bancari e postali che hanno negato tali operazioni ai clienti o hanno richiesto informazioni sulla destinazione di tali fondi.


Non esiste divieto di prelievo in banca

La prima cosa da sottolineare è che il divieto non si applica se il trasferimento è effettuato per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e poste italiane.

Eppure molte clienti si sono visti vietare la possibilità di prelevare o versare denaro contante oltre la soglia dei mille euro. Per tale ragione  l’11 gennaio 2012 l’Abi (associazione di categoria delle banche) ha predisposto una circolare in cui rimarca come il nuovo limite di 1.000 euro non può trovare applicazione per i prelevamenti e versamenti bancari, in quanto manca il presupposto essenziale: il trasferimento di una somma di denaro. Il correntista infatti continua ad avere disponibilità della somma prelevata, che prima era in giacenza sul conto corrente e ora passa direttamente nelle proprie mani. In sostanza l'operazione  con l'intervento della banca è già tracciata.

Non esiste quindi alcun divieto di prelevare o versare contanti in banca o alle Poste, così come le banche non sono tenute a chiedere notizie sullo scopo dell’utilizzo del denaro prelevato.

Obblighi di controllo delle banche

Per le banche sussistono comunque degli obblighi di controllo.

Monitoraggio fiscale

Anzitutto le banche devono identificare e registrare le operazioni delle persone che abbiano un rapporto o che eseguano operazioni finanziarie. La norma ha lo scopo di monitorare fiscalmente le operazioni che dovranno essere segnalate all’anagrafe tributaria. Dal  1° gennaio 2012 inoltre gli intermediari devono comunicare i singoli movimenti riferiti ai rapporti continuativi e l'ammontare delle operazioni fuori conto (la famosa banca dati del Fisco che ora ha accesso ai movimenti del conto corrente).

Antiriciclaggio

La banca è poi tenuta a registrare alcune informazioni ai fini dell’antiriciclaggio come le operazioni che comportano movimentazioni superiori ai 15.000 euro (anche in più tranche) o che possano far sospettare, per la loro natura e frequenza, attività di riciclaggio o terrorismo. La banca è tenuta a segnalare queste operazioni sospette. Non è comunque automatico che un'operazione superiore ai 15.000 euro sia segnalata, occorre appunto il sospetto.

In conclusione quindi non esiste alcun divieto di prelevare o versare somme eccedenti i 1.000 euro dal o sul conto corrente. Qualora tu non si sia cliente della banca questa dovrà riconoscerti registrando il tuo nominativo e il tuo codice fiscale. Se i prelievi o i versamenti superano certi limiti la banca dovrà verificare i  tuoi dati ma l’obbligo di segnalazione scatterà solo se la banca ha  sospetti su attività in tema di riciclaggio di denaro o finanziamento del terrorismo.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



4 commenti:

MARCO ha detto...

CHE GRANDE CHE SEI! OTTIMO COME SEMPRE

Anonimo ha detto...

Ma sai mica se questo è valido anche per i libretti Coop?? perchè sul sito della stessa sembra che questo limite ci sia

BdR ha detto...

Non conosco di preciso su cosa si appoggino le Coop, ma penso che i prelievi sui loro libretti siano soggetti al limite di 1.000 euro. Sui libretti delle Coop scriverò un articolo, in ogni caso sconsiglio di mantenere i propri risparmi su questa forma di investimento che è meno redditizia e più rischiosa di altre (vedi i conti deposito per esempio)

Anonimo ha detto...

ma non vedete che ce l'abbiamo tutti nel culo voi compresi

Posta un commento