Bilancia dei pagamenti e Forex

Bilancia-pagamenti-Forex La bilancia dei pagamenti registra tutte le transazioni di beni e servizi tra paesi diversi.
Vediamo come questa influenza i cambi e quindi il mercato Forex.


Composizione della bilancia dei pagamenti

La bilancia dei pagamenti si compone di due parti:
  1. partite correnti: vi rientrano il saldo della bilancia commerciale (importazioni ed esportazioni di beni e servizi), i trasferimenti unilaterali (contributi governativi e rimesse degli immigrati) e i redditi netti all’estero (redditi da lavoro e interessi – dividendi sui titoli esteri);
  2. movimenti di capitale: movimenti in conto capitale e in conto finanziario (investimenti diretti per l’acquisizione del controllo di imprese all’estero e saldo degli investimenti finanziari come azioni o obbligazioni).

Effetti sul Forex

La bilancia dei pagamenti è per definizione sempre in pareggio, non così le sue componenti. Prendiamo il caso di un paese che importa più di quanto esporti, avrà quindi una bilancia commerciale e partite correnti in disavanzo. Ciò significa che il paese sta spendendo più di quanto produce e avrà bisogno di capitale per finanziare questo surplus: gli investimenti dall’estero quindi saranno maggiori di quelli in uscita pareggiando il flusso della bilancia dei pagamenti.

Ma ogni scompenso delle principali componenti della bilancia dei pagamenti non può durare a lungo. Una bilancia commerciale perennemente negativa comporta un aumento di sfiducia verso quel paese (che ne determina un aumento del costo di finanziamento) e un circolo vizioso visto che tale scompenso aumenta gli interessi da pagare agli stranieri (flusso che aumenta il deficit creando ulteriore bisogno di finanziamento).

La crescita dei finanziamenti dall’estero e l’aumento del suo costo generano sfiducia verso uno Stato e aspettative di svalutazione della moneta. La svalutazione della moneta infatti favorisce l’export e riduce l’import aiutando a compensare la bilancia commerciale.

La variazione dei tassi di cambio di una moneta quindi rappresenta un elemento equilibrante per una situazione di squilibrio della bilancia commerciale. I dati della bilancia dei pagamenti vanno tenuti in considerazione da chi investe nel Forex in quanto un paese non può sopportare a lungo un deficit o un surplus della bilancia commerciale. Ovviamente il dato non va interpretato da solo ma occorre considerare una serie di elementi a cominciare dalla congiuntura economica.

Un esempio semplice su quanto detto lo possiamo riscontrare nel dollaro americano. Gli Stati Uniti presentano da anni una bilancia commerciale in deficit che viene finanziata con titoli di investimento acquistati da tutti gli altri paesi e soprattutto da Giappone e Cina. Ma questo lungo periodo di deficit ha creato i presupposti per il crollo del dollaro degli ultimi anni (con parziale recupero nell’ultimo periodo a causa del caso greco e delle difficoltà di varie economie europee).

Impara il trading sul Forex con un account di prova gratuito
-----------------------------------------------------------------------------------------
Questo articolo fa parte di una serie di articoli sul Forex. Puoi trovare l’indice nella guida al Forex. Se vuoi rimanere aggiornato sugli articoli sul Forex, abbonati gratuitamente utilizzando il seguente modulo.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento