Detrazioni fiscali mutui e polizze 2015

detrazioni-fiscali-mutui-polizzeTempo di dichiarazione fiscale e quest’anno c’è un importante novità per chi ha un mutuo o una polizza vita.

Come già indicato sul mutuo è possibile detrarre gli interessi passivi e le spese iniziali. Ti rimando al relativo articolo sulle detrazioni fiscali del mutuo per tutti i dettagli, così come a questo articolo per le novità sulle detrazioni dei premi delle polizze vita.


Il 730 precompilato

modello 730 precompilatoQuest’anno non ci sono novità in merito alle specifiche detrazioni sui finanziamenti e sulle polizze. Ma c’è la grande novità del modello 730 precompilato.

In particolare nel modello che si può scaricare online, il quadro E dovrebbe già contenere le spese detraibili legate a finanziamenti e assicurazioni che sono state comunicate dalle banche e dalle Compagnie.

E’ una novità di quest’anno e come tutte le novità, soprattutto in Italia dove si forzano i tempi per questioni politiche, presenta ancora diversi problemi ed errori. Occorre quindi verificare i dati e correggerli se sono sbagliati. L’Agenzia delle Entrate infatti ha già chiarito che, in caso non si corregga un importo errato a proprio favore, si rischia una sanzione per dichiarazione infedele!

Per questo verifica i dati. Potresti trovarti con:
  1. un dato comunicato dalla banca o dalla Compagnia Assicurativa che però non è stato inserito nel 730 precompilato. In tal caso vieni rinviato ad una tabella con la descrizione delle possibili spiegazioni e se rilevi un errore, puoi inserire il dato corretto (per esempio per i mutui quello riportato nella certificazione che annualmente la banca ti invia);
  2. un dato non comunicato e quindi non solo non inserito ma nemmeno evidenziato come anomalia. In questo caso devi integrare il 730 (sono stati segnalati errori di questo tipo soprattutto sulle polizze vita);
  3. un dato comunicato e inserito nel 730 anche se non sapevi di averlo sostenuto. Può apparire paradossale, ma spesso paghiamo premi assicurativi senza saperlo (o senza sapere che sono detraibili). Il caso riguarda soprattutto le polizze infortuni conducenti abbinate al RC Auto. Si tratta di importi di modico valore, 10-30 euro, che vanno lasciati nel 730.
Se hai dubbi fatti supportare dai Caf o da un professionista. Attenzione che da quest’anno, visto che con il modello precompilato sono anche aumentate le responsabilità di chi effettua i controlli, le tariffe per la consulenza fiscale dei Caf e dei commercialisti sono spesso aumentate.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento