I conti di deposito battono le obbligazioni

confronto-contodeposito-obbligazioniLa recente unificazione della tassazione sulle rendite finanziarie al 20% favorisce strumenti finanziari come i conti di deposito che erano tassati al 27% contro il 12,5% di obbligazioni e azioni.
E’ probabile che in futuro anche le banche tradizionali ricorreranno più a strumenti di questo tipo, o comunque a investimenti di breve periodo, al posto delle consuete obbligazioni bancarie.

Sul mercato però si sta già vedendo qualcosa di anormale generato in particolare dal fatto che i mercati dei conti deposito e delle
obbligazioni seppur influenzati da elementi simili (in particolare i tassi di interesse di mercato) si muovono in maniera indipendente.

Proprio oggi ING Direct ha alzato il tasso di interesse proposto su Conto Arancio al 4,20% (vedi l’offerta solo per i nuovi clienti), ma già erano presenti proposte come IwBank al 4%.
Nello stesso periodo Mediobanca ha pubblicizzato le sue nuove obbligazioni Quinto Atto che offrono il 4% a 2 anni.

E’ chiaro che un confronto diretto non sarebbe finanziariamente corretto dovendo considerare che si tratta di due prodotti diversi con rischio differente e non facilmente paragonabile. Inoltre il tiolo di Mediobanca potrebbe essere acquistato ad un valore inferiore a 100, rendendo quindi superiore il rendimento (al momento in effetti quotano 99,71%, con un rendimento aggiuntivo quindi di circa lo 0,14%).
Ma non c’è dubbio che le proposte di conto deposito attualmente sul mercato risultano spiazzanti per la maggior parte delle obbligazioni a breve termine.

Conto Arancio vs Obbligazioni Mediobanca V Atto

Riprendiamo Conto Arancio al 4,20% e le obbligazioni Mediobanca al 4% (ipotizzando di acquistarle alla pari, cioè a 100) e confrontiamoli.
Il conto deposito di ING Direct non solo offre un rendimento maggiore, ma non ha costi.
Al contrario i bond Mediobanca necessitano di un dossier titoli (con relativi costi  di custodia e bollo) e l’acquisto sul mercato è soggetto ad una commissione bancaria, almeno lo 0,18-0,19% nel migliore dei casi utilizzando le banche online.

Più complesso confrontare i rischi fra ING e Mediobanca, però Conto Arancio è anche garantito fino a 100.000€ dal Fondo di Garanzia.  Inoltre qualora avessimo bisogno in anticipo dei soldi investiti con il conto potremmo svincolare velocemente e riottenere il 100% del capitale più un interesse base dell’1,3%. Con le obbligazioni invece saremmo soggetti alle quotazioni di mercato, potremmo guadagnare ma pure perdere. Infine per venderle pagheremo ancora una commissione bancaria.

Dalla sfida quindi sembra vincere su tutto il fronte il conto di deposito:
  • maggior rendimento: 4,2 contro 4
  • durata più breve: 1 anno contro 2
  • minor rischio controparte: garanzia FITD
  • minor rischio liquidità: capitale certo più interesse base assicurato
  • zero costi contro le commissioni per le operazioni di compravendita e i costi del conto titoli
Come detto all’inizio poi ora non c’è neppure più il vantaggio della minore tassazione di cui godevano i bond.
Ovviamente in un’ottica di diversificazione anche il titolo Mediobanca potrebbe essere valutabile. Questo bond poi è offerto direttamente sul mercato dove chi acquista in genere ha almeno competenze di base.
Diverso invece è il caso di chi acquista allo sportello fidandosi ciecamente di quanto proposto. Non mi stupisce infatti che ancora adesso molti italiani acquistino obbligazioni bancarie pluriennali che offrono anche meno del 4,20% di Conto Arancio o il 4% di IwBank. Fatti i tuoi calcoli e evita di farti influenzare dal bancario di turno.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mitico BdR!!!
Giulio

Giulio ha detto...

Ciao BdR!
potresti fare un post sui prodotti di conto aranncio: profilo arancio, euro arancio e simili.
ps adesso anche ing direct fornisce i pct!
ciao Giulio

BdR ha detto...

ciao Giulio,
pubblicherò qualcosa a breve su Borsa Protetta Arancio. I Pct li ho visti ma non ne ho parlato per ora perché non sono convenienti, però è una nuova alternativa

Investire Informati ha detto...

Ottimo post, complimenti! Concordo pienamente sulla convenienza del Conto Arancio.
mrinvest

Posta un commento