Costo assicurazione auto e frodi assicurative

costi-assicurazioni-truffeL’Italia è il paese con il più alto costo della polizza di assicurazione auto in Europa, la cosiddetta RC Auto.
Un automobilista italiano paga un premio assicurativo di oltre il 65% in più rispetto a quello europeo, inoltre il premio della polizza è in continua crescita negli ultimi anni tanto da favorire il fenomeno delle truffe assicurative.
Si calcola inoltre che ci siano nel nostro paese 3 milioni di veicoli non coperti da assicurazione, con grave rischio sia di questi conducenti ma soprattutto di coloro che fossero coinvolti in incidenti con tali veicoli.

Perché l’assicurazione auto è cara?

I dati parlano chiaro:
  • la frequenza dei sinistri in Italia è superiore del 32% alla media europea
  • il costo medio di liquidazione dei sinistri si aggira sui 4.000 euro il 41% in più di quella Europea (dato ancor più sorprendente se si pensa che il nostro parco circolante è costituito per lo più da utilitarie che presentano costi dei ricambi nettamente inferiori alla media)
  • l’incidenza degli incidenti con danni alle persone è pari al 21%, il doppio che in Europa,  a causa  soprattutto del colpo di frusta.

Le truffe assicurative

E’ chiaro che questi numeri nascondono un alto numero di frodi. Ci sono organizzazioni specializzate nelle frodi assicurative ma occorre dire che si tratta anche di un fenomeno generalizzato di malcostume tipico del nostro paese, la solita mancanza di senso civico e il vizio di fare il “furbetto” a danno della comunità.
Nonostante questi numeri però su 100 sinistri solo 3 sono frodi accertate contro una media europea del 6%. Insomma c’è un sistema che non funziona e rilascia facili liquidazioni dei sinistri senza opportuni controlli.
Si sta creando nel nostro paese un pericoloso circolo vizioso: le frodi fanno aumentare i premi assicurativi che a loro volta incentivano le frodi soprattutto in periodi economici come l’attuale.
Alcune Compagnie si sono attrezzate contro le frodi ma manca un servizio accentrato che riporti i dati di tutti gli assicurati e censisca i truffatori (che oggi possono tranquillamente cambiare compagnia assicurativa). Il nostro paese è l’unico in Europa senza un’agenzia antifrode e  senza un database accentrato a causa della legge sulla privacy.

Agenzia Antifrode

Qualcosa però si sta muovendo visto che in discussione una legge in proposito.
La legge prevede l’istituzione di un’Agenzia antifrode che però non avrà compiti investigativi come sperato dalle Compagnie. Semplicemente le  Compagnie grazie all’incrocio delle banche dati dell’Agenzia riceveranno alert sui sinistri sospetti e avranno 30 giorni in più per fare indagini.
L’iniziativa presenta alcuni limiti ma per lo meno è un primo passo nella giusta direzione. Bisognerà vedere però quale sarà l’impegno delle Assicurazioni a combattere le frodi. Finora infatti l’impegno è stato scarso anche perché, come giustamente rilevato da alcuni, le Assicurazioni hanno potuto tranquillamente trasferire il costo delle truffe sui premi assicurativi.
La speranza è che ora si sia toccato il limite degli aumenti del RC Auto e che le Compagnie siano costrette a rafforzare i controlli supportati dalla nuova Agenzia Antifrode Assicurativa.

Come ridurre il costo della RC auto

I tempi però non saranno brevi e consci dei tempi politici e burocratici del nostro paese è opportuno che i guidatori onesti si difendano come possono. Il miglior modo per farlo è confrontare le varie proposte, comunque la si pensi oggi un minimo di concorrenza esiste e si possono confrontare agevolmente i preventivi di diverse assicurazioni in pochi minuti sfruttando i preventivatori online.

Per esempio puoi usare

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



1 commenti:

Anonimo ha detto...

ho visitato tutti i siti possibili e tutti i preventivi possibili, ma i prezzi delle assicurazioni sono esorbitanti!! sopratutto per me, che non ho mai truffato una mosca, devo subire gli aumenti perchè vivo in una città di merda come Napoli, dove si truffa come fosse normale routine!!
E' una vergogna che lo stato non intervenga e non si punisca chi sta rovinando le tasche di tutti, è diventata una situazione insopportabile!! di questo passo saremo costretti tutti a camminare senza assicurazione

Posta un commento