Mutuo Doppio Gusto di Banco Posta


Mutuo-BancoPosta-DoppioGusto Banco Posta ha lanciato una nuova tipologia di mutuo, “Doppio Gusto” che unisce il mutuo di sostituzione con il finanziamento delle spese di ristrutturazione.

Caratteristiche del mutuo di BancoPosta

Con il mutuo Doppio Gusto quindi si può trasferire presso Banco Posta il proprio vecchio finanziamento ed in più finanziare i lavori di ristrutturazione per il rinnovo della casa.

Tipo tasso: il finanziamento può essere richiesto nelle tipologie a tasso fisso, variabile, misto, a rata decrescente, inizio soli interessi, rata costante.
Durata: da 5 a 30 anni
Importo finanziabile: fino all’80%  del valore dell’immobile (la quota relativa alla ristrutturazione non può superare il 40% del valore commerciale dell'immobile) .

L’anzianità del mutuo sostituito deve essere di almeno 12 mesi.

Costi

Il mutuo presenta uno spread pari all’1,35%su tutte le tipologie di tasso. Ecco un esempio di tasso e rata con il mutuo a tasso fisso e a tasso variabile:

Doppio-Gusto-Tasso-Fisso 
BancoPosta-tasso-variabile 


Inoltre fino al 31 luglio è in vigore la promozione Banco Posta per cui non si pagano le spese di perizia ed istruttoria.

Dal 1° agosto si pagano le normali spese di istruttoria: € 100 e di perizia, massimo € 210.

La polizza casa (incendio e scoppio) prevede un Premio Unico Anticipato così calcolato: importo del mutuo x
0,01‰ x la durata espressa in mesi. Sul tema però si potrebbe far valere la polizza casa già stipulata in precedenza per il primo mutuo.
Non sono previste spese di gestione pratica e soprattutto di incasso rata.

Essendo una sostituzione e non una surroga si pagano:
  • Imposta sostitutiva:
    0,25% dell’importo del finanziamento  se prima casa;
    2,00% dell’importo del finanziamento se non prima casa
  • Imposte per iscrizione ipoteca: è richiesta l’iscrizione ipotecaria pari al 150% dell’importo del finanziamento
Inoltre sono da considerare i costi del notaio

La mia opinione

Il mutuo di BancoPosta è adatto solo a chi ha l’esigenza di ristrutturare casa e trasferire il mutuo. Vista così sembrerebbe un’eventualità rara.

Infatti il trasferimento del mutuo è esercitato soprattutto nei primi anni di vita del finanziamento (max 10 anni), difficile pensare che in così poco tempo ci sia bisogno di una ristrutturazione.

Parliamo quindi di casi di acquisto di una casa già in cattivo stato di conservazione oppure di casi in cui si sia deciso di fare interventi particolari (es. fotovoltaico, sottotetti, sfruttamento di leggi che consentono l’ampiamento di volumetria etc).

Il finanziamento ha buone condizioni, lo spread di 1,35% è inferiore a quanto BancoPosta chiede per il mutuo sostituzione  + liquidità (1,50%).
Soprattutto i costi accessori sono molto bassi, l’istruttoria a soli 100 euro (azzerata durante la promozione estiva) e l’eliminazione delle spese di incasso rata fanno risparmiare almeno 800 euro.
Però rimane il fatto che procedendo alla sostituzione non si gode dei privilegi della surroga, vale a dire azzeramento di costi di istruttoria, iscrizione ipotecaria e imposta sostitutiva.

Deve esserci quindi la necessità di liquidità aggiuntiva per la ristrutturazione. Va fatto inoltre un confronto fra il mutuo Doppio Gusto e una normale surroga più un prestito per la ristrutturazione.
Puoi inoltre fare un confronto con la concorrenza su Mutui Online.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento