Chi compra i BOT?

bot-peopleEnnesimo ribasso del rendimento dei BOT. All’asta dello scorso 27 aprile il rendimento del BOT semestrale è sceso al minimo storico, l’1,07% lordo, in calo di 9 centesimi di punto rispetto alla precedente asta.  Al netto di ritenuta fiscale e commissioni massime (0,30%) sul BOT semestrale si può spuntare un magro 0,53%.  In calo anche i rendimenti di CTz e BOT flessibili (7 mesi).

Alta la domanda:  i BoT semestrali, offerti dal Tesoro per 9,5 miliardi, hanno avuto una richiesta pari a 18,103 miliardi.

Ma con questi rendimenti chi è che compra? La tipologia della domanda non è più quella classica dei BoT people. Il retail, infatti, è una presenza fortemente limitata. In realtà, in questa fase di mercato, è l'investitore istituzionale (banche, fondi, assicurazioni…) che fa incetta di obbligazioni statali a breve scadenza, sopratutto per esigenze di tesoreria.

Quali sono le aspettative sui tassi per i prossimi mesi? In attesa del probabile nuovo taglio della BCE ci si attende un ulteriore calo dei tassi a breve termine (vale a dire che ci si attende un ulteriore calo dei rendimenti dei BOT di prossima emissione)   mentre potrebbero salire i tassi a più lunga scadenza.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



0 commenti:

Posta un commento